PRAGELATO. Venerdì 8 dicembre, nella cornice della prima gara stagionale regionale di sci di fondo, un evento Fisi Aoc organizzato dalla Pragelato Races in collaborazione con lo Sci Club Sestriere ed il Comune di Pragelato, durante le premiazioni, alla presenza del Sindaco di Pragelato, Monica Berton, del Vice Sindaco Daniele Ronchail e dell’Assessore Angelo Acciarito che sono stati raggiunti dall’Assessore allo Sport della Regione Piemonte, Giovanni Maria Ferraris, a nome del Comune di Pragelato e della Regione Piemonte, hanno consegnato un premio speciale a Carlalberto “Cala” Cimenti per le grandi imprese sci alpinistiche messe a segno nel mondo dall’atleta residente a Pragelato. Una bellissima stampa fotografica su pino cembro con l’ultima vetta conquistata riportante la seguente frase: Dalle Alpi all’Himalaya, dall’Albergian al Dahulagiri, dal Piemonte al Nepal… Un percorso di scommesse e di conquiste personali e sportive. A Cala, cittadino Pragelatese, l’omaggio della terra che lo ha accolto”.

Un premio inaspettato ed anche molto graditoha dichiarato Cimentiperché qui sono cresciuto sportivamente, ho vissuto per molti anni ed ho anche lavorato sul territorio come pragelatese. Questa è stata la mia palestra di allenamento principale sia sulla neve che d’estate con la corsa in montagna. Ringrazio il Sindaco di Pragelato e l’Assessore Ferraris per questo importante riconoscimento a livello di territorio”.

E’ stata una splendida giornata che ha segnato l’avvio della attività agonistica 2017/2018 dello Sci di Fondo in Piemonte – commenta il Sindaco Monica Bertonun momento che sono stata felice di condividere con la mia amministrazione e con l’Assessore Regionale Ferraris che una volta di più ancora dimostra di amare Pragelato. E poi questo riconoscimento dovuto a Carlalberto Cimenti che è pragelatese di frequentazione che si è messo a disposizione dello sport proprio qui a Pragelato. Ci sembrava giusto, alla luce delle sue imprese sci alpinistiche, tributargli un riconoscimento”.

Tutto bellissimo oggi qui a Pragelatoaggiunge l’Assessore Ferrariscon il sole e questa prima gara di sci di fondo con l’entusiasmo di tantissimi ragazzi che hanno dimostrato di amare la montagna. Cosa che faccio anche io perché la montagna se lo merita. Una montagna che dobbiamo ascoltare di più come Regione, e dobbiamo saper apprezzare anche nella sua semplicità e nelle sue scelte. É stata inoltre l’occasione per premiare un grande pragelatese, Carlalberto Cimenti. Un ragazzo, un giovane che da Pragelato ha ereditato grandi cose: la passione, il coraggio, la determinazione per raggiungere grandi vette, grandi traguardi e portare il Piemonte e l’Italia nel Mondo. Questo significa tanto per noi perché questa terra veramente vive con il cuore e questo cuore noi dobbiamo sentirlo pulsare tutto l’anno. Viva Pragelato, viva lo sport e viva il Piemonte”.