Sestriere Nevicata 16 gennaio 2015 (139)Da Claviere a Cesana Torinese passando, Sauze di Cesana il Colle del Sestriere sino a Pragelato. Stamattina le montagne olimpiche della Vialattea si sono svegliate sotto una bella nevicata che proseguirà per tutta la notte. Sono attesi dai 20 ai 50 centimetri di neve fresca. Una gioia per sciatori ed un toccasana per l’industria del turismo.

SESTRIERE – Termometro in rapida discesa, di alcuni gradi sotto lo zero, e una bella nevicata hanno restituito alle montagne olimpiche un panorama tipicamente invernale. Venerdì 16 gennaio alle ore 12.00 al Colle del Sestriere si sono registrati una quindicina di centimetri di neve fresca con le previsioni che indicano ancora precipitazioni per almeno altre 12 ore. Identico scenario negli altri centri dell’Unione Montana dei Comuni Olimpici Via Lattea, da Claviere a Cesana-Sansicario passando per Sauze di Cesana, Sauze d’Oulx sino a Pragelato, in Alta Val Chisone. Sono attesi dai 30 ai 50 centimetri di neve che andranno a consolidare il fondo delle piste messo in crisi, specie alle quote più basse, dall’ondata di caldo anomalo che si è abbattuta nei primi giorni dell’anno.

“È in corso una bella nevicata – ha dichiarato Vittorio Salusso, direttore tecnico della Vialattea – per domani mattina ci aspettiamo in media dai 20 ai 30 centimetri di neve fresca sulle piste che, una volta lavorati, contribuiranno a cambiare il fondo delle piste da compatto a soffice per una sciata più confortevole in un paesaggio tipicamente invernale”.

Soddisfazione espressa anche da Valter Marin, sindaco di Sestriere e Presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea. “Questi fiocchi che stanno cadendo – spiega Marin – hanno un significato particolare in funzione dei 6.000 posti di lavoro in loco, senza contare quelli legati all’indotto, che genera l’industria del turismo sulle montagne della Vialattea”.

Intanto la neve fresca e le temperature sotto lo zero hanno consolidato l’anello di neve artificiale di 5 chilometri aperto da inizio anno al Centro Olimpico del Fondo di Pragelato dando la possibilità,  in base all’evoluzione del meteo, di incrementare il percorso per la gioia dei fondisti. Sempre a Pragelato, in quota all’arrivo della Seggiovia Conca del Sole, si registrano una ventina di centimetri di neve fresca. Una condizione ideale per gli amanti di scialpinismo, per i ciaspolatori, ed anche per il Centro Sleddog (cani da slitta) aperto di recente nei pressi del Refugium. Riaperta oggi anche l’area della Sciovia Baby, accanto ai trampolini olimpici di salto, che ha permesso di riprendere l’attività di avviamento allo sci alpino.

Comunicato stampa del 16/01/2015 – Info: Consorzio Sestriere e le Montagne Olimpiche, tel.0122 755444 www.consestriere.it