È terminato nel tardo pomeriggio di oggi, domenica 13 marzo, il rave party non autorizzato che si è tenuto nell’area dell’ex fonderia di Trana, al confine con il comune di Sangano. I primi ragazzi si sono radunati nella tarda serata di sabato e hanno cominciato a diffondere musica “a palla”, come nella tradizione di questo tipo di manifestazioni. A prima vista, i partecipanti parevano essere giovanissimi, una buona parte sicuramente minorenni. Non si sono registrati episodi di violenza e anche di cosiddetti “zombie”, ovvero ragazzi “strafatti” di qualche sostanza, non se ne sono visti quanti erano stati annunciati sui social. Sulla manifestazione vigilava con discrezione una pattuglia dei carabinieri su un’auto civetta, mentre, più a valle, altre due pattuglie effettuavano controlli sui documenti dei ragazzi che pian piano sfollavano. Va comunque segnalato un altro duro colpo al decoro di un’area da anni in totale stato di abbandono.