Domenica 5 maggio mostra della giavenese Rosella Ferraud

TRANA – Ha riaperto alle visite dal primo maggio il Giardino Botanico Rea. Lo spettacolo della natura che si risveglia e si presenta con i colori e il verde cangiante propone nella sede di San Bernardino di Trana la fioritura di iris, peonie e di tutte le piante che qui hanno trovato dimora ed habitat. Per l’avvio della stagione di attività ed incontri che si potrarrà fino a settembre, il Giardino ospita domenica 5 maggio la mostra “Voci di fiori”, acquerelli realizzati dalla giavenese Rosella Ferraud. “Le nostre montagne a due passi da noi fanno da cornice ad un meraviglioso quadro di colori, suoni e passioni da cui prendo spunto per i miei disegni”. Così si presenta Rosella Ferraud in questa esposizione. “Le piccole e semplici cose della vita mi danno gioia, come l’odore del talco, dei dolci appena sfornati o il profumo dei fiori. “Voci di fiori” è nata spontaneamente, come nasce un fiore di campo, è la delicatezza di un messaggio profondo che sento in me sin da quando sono bambina”. Dolce, delicata è Rosella; all’attivo alcune mostre, un corso di disegno naturalistico presso lo studio di Cristina Girard e lo scorso febbraio la partecipazione al concorso nazionale “Oasis disegna la Natura”, sezione botanica, nel quale si è classificata tra i finalisti e dal quale è stata organizzata una mostra itinerante in diverse città italiane. A marzo è stata ammessa alla selezione per l’esposizione annuale presso The Society of Botanical Artist di Londra, attualmente in corso.  La prima domenica di ogni mese il Rea propone inoltre a cura della dottoressa Liliana Quaranta una visita guidata per gruppi (alle 15 e alle 17) del giardino e a tema: domenica 5 maggio saranno trattate “Le iris e le fioriture primaverili”. Domenica 2 giugno sarà invece la volta delle “piante grasse”, domenica 7 luglio delle “piante aromatiche e alimentari”, domenica 4 agosto “le piante carnivore” e domenica 8 settembre “il cacao, il caffè e le piante tropicali”. Il Giardino Rea è fra i beni della Val Sangone interessato dal processo di promozione del Piano di Valorizzazione culturale e territoriale integrato Cammini di Libertà fra Arte e Cultura, che unisce 54 Comuni disseminati fra le Valli Sangone, Chisone, Pellice, Germanasca e pinerolese. Orari: domenica e festività infrasettimanali 14 – 19, da lunedì a venerdì 9 – 12 e 13-17. Ingresso: intero 3 Euro, Ridotto 1,50 Euro, gratuito  under 18 e over 65, disabili e un accompagnatore e possessori dell’ Abbonamento Musei. Giardino Botanico Rea, via Giaveno n. 40, San Bernardino di Trana tel. 011.4326403 e mail giardinobotanicorea@regione.piemonte.it

Alessandra MARITANO