E’ domenica 20 novembre e sono entrati nel vivo i festeggiamenti del Santo Patrono di Sant’Ambrogio, San Giovanni.

Tutto è cominciato di buon mattino, con il passaggio di consegne dell’incarico di “Abbà” da Riccardo Squizzanti a Enrico Crosetta;  una scelta che segue una tradizione di famiglia. 43 anni di professione idraulico, residente a Chiusa San Michele con la moglie Stefania e il figlio Andrea (che frequenta  la prima media e gioca nelle squadre giovanili del Rosta) Enrico Crosetta è figlio di Alberto (Abbà nel 2011) ed è fratello di Danilo (Abbà nel 2012).

Mentre risuonavano ancora, nella mente dei santambrogesi, le note del  concerto di ieri sera, sabato 19, con il coro
“Divento Canto”, i solisti Noemi Cavallo (Soprano), Sara Cichignola (contralto) e il coro Alpi Cozie, oggi, di buon mattino è avvenuta l’investitura dell’Abbà con il corteo per le vie del paese. In questi minuti Mons. Renato Boccardo, santambrogese, vescovo di Spoleto e Norcia (diocesi colpita dal terremoto) sta celebrando la Messa Solenne . Subito dopo ci sarà la processione con le reliquie del santo patrono.

(foto di Danilo Crosetta)

Fino alle 18, le vie del paese sono animate dalla nona edizione della mostra mercato con artigiani,  artisti ed esercenti mentre, dalle 10 e alle 15 i visitatori hanno potuto ammirare la vecchia Sant’Ambrogio grazie alle visite guidate da Paola Crisarà.

Nel pomeriggio, poi, c’è stata la benedizione eucaristica in Chiesa e, all’esterno, il corteo degli sbandieratori e musici della Città di Grugliasco che hanno preceduto il discorso dell’Abbà,  in piazza San Giovanni Vincenzo e il tradizionale ballo in piazza Abbadia.

Alle 17, in piazza XXV aprile, il torneo storico di dama in costumi medievali, giunto alla 26° edizione, organizzato dal gruppo Agesci mentre domani, lunedì 21 novembre, ci sarà la chiusura con la festa liturgica del Santo Patrono: Messa Solenne alle 11 e reposizione delle reliquie di San Giovanni Vincenzo.