01Non poteva mancare un vecchio, caro amico, sabato e domenica, alla festa per i 50 anni di consacrazione religiosa di suor Angelina Cavarzan, suora di San Giuseppe e superiora di Casa Famiglia. Mons. Renato Boccardo, vescovo di Spoleto e Norcia, santambrogese di origine, nel fine settimana è tornato nella sua valle di Susa. E non solo perchè Casa Famiglia, da qualche anno, ospita sua mamma. Ma perchè quella con suor Angelina è davvero un’amicizia profonda. E durante l’omelia della Messa di domenica, mons. Boccardo ha fatto notare come, in realtà, “gli anni di consacrazione religiosa da festeggiare siano quasi 200”.

Perchè ai 50 anni di suor Angelina vanno sommati i 70 di suor Paolina e di suor Eufrasina. “Tutte e tre insieme fanno due secoli di professione religiosa, un patrimonio – ha detto mons. Boccardo – che arricchisce in modo misterioso la vita della Chiesa”.

E non solo. Perchè, come ha testimoniato nel suo saluto il sindaco di S.Antonino Antonio Ferrentino, “suor Angelina è una presenza attiva non solo a Casa Famiglia (struttura che amministra con grande professionalità) ma anche nella comunità civile. Grazie a lei e al parroco don Sergio abbiamo affrontato e risolto i problemi di tanta gente, soprattutto in questi anni di crisi”.

Ma chi è Suor Angelina? “Semplicemente una donna – ha risposto lei nel grazie che ha voluto rivolgere alla comunità – che è stata conquistata dall’incontro con Cristo”. Con delicatezza ha voluto ricordare la scelta compiuta negli anni dell’adolescenza “di rinunciare al “mio” progetto per accogliere il progetto che il Signore voleva realizzare per me. Quello di seguirlo e mettere a disposizione degli altri la parte migliore di me stessa”. Così oggi, ha detto suor Angelina, “mi sento una donna felice, libera e realizzata”. Suor Angelina ha ricordato il suo essere “suora di San Giuseppe”. “In tutti questi anni – ha detto – ho cercato di essere vicina ai poveri di oggi, ai malati di mente, ai tossicodipendenti, agli anziani. Quei poveri che la nostra società tende ad emarginare”. Oggi, poi, a Casa Famiglia, “cerchiamo di essere vicini ai bisogni degli anziani, cercando di alleviare le loro sofferenze e il distacco dalle loro famiglie”. Accanto a suor Angelina, anche suor Paolina (che molti ricordano ancora come “maestra d’asilo” a S.Antonino) e suor Eufrasina. Le due religiose hanno festeggiato 70 anni di consacrazione e da qualche tempo sono ospiti di Casa Famiglia.

La festa di domenica ha avuto un gioioso prologo sabato pomeriggio, con un frizzzante concerto delle Blue Dolls. Un concerto memorabile e unico, portato a S.Antonino dall’infaticabile Carlo Lombardo. Per un bell’omaggio musicale alle tre religiose.