C’è una foto capace di raccontare 40 anni di scoutismo a S.Antonino. Uno di quegli scatti che non hanno bisogno di parole. E’ il 1977, o giù di lì. Il luogo è il cortile della parrocchia. C’è un ragazzo con un sorriso grande come il mondo, un prete con la barba e fazzolettone al collo, un “vecchio” capo scout. Il ragazzo sorridente è Giovanni Votta, il prete è don Gian Piero Piardi, il capo scout è Bruno Porceddu.

Il momento è quello della promessa di Giovanni Votta, destinato a diventare a sua volta uno dei capi dell’avventura scout a S.Antoninoe, più avanti, maestro della Banda Musicale del paese. Giovanni Votta e don Gian Piero Piardi sono volati in cielo a pochi anni di distanza l’uno dall’altro. Bruno Porceddu, invece, è da tempo tornato nella sua bella Sardegna e (se tutto andrà per il meglio) sarà presente con a S.Antonino con un collegamento audio video in occasione di quello che i capi scout definiscono “il momento tanto atteso”: la festa dei 40 anni di fondazione che inizierà venerdì 2 per concludersi domenica 4 giugno. Saranno giorni di grande gioia per lupetti, guide ed esploratori, rovers e scolte, capi anche se non mancherà il ricordo di chi se ne è andato troppo presto, come Giovanni Votta, Gian Piero Piardi e anche Maurizio Usseglio, Roberta e Claudia Zamburlin.

“FESTIVAL #BEFORTY! , questo il titolo della tre giorni ideata dal Sant’Antonino 1° per festeggiare il quarantesimo compleanno.

Primo appuntamento venerdì 2. Ecco l’invito dei capi ai genitori : “Avete sempre sognato di vivere un po’ della vita scout insieme ai vostri figli? Vincere un grande gioco, prendere parte a un cerchio di gioia attorno al fuoco e partecipare a tutte le fantastiche attività che i vostri figli vi raccontano sempre con gioia? Allora non potete assolutamente mancare”. Il ritrovo è alle 14.30 in Piazza della Libertà da dove partirà la nientemento che una fantastica “fantastica parata di apertura” organizzata dal Reparto (Guide ed Esploratori) che arriverà fino ai Codrei dove si svolgerà la tre giorni di festa.

Seguirà un pomeriggio di GIOCHI comune per tutte le branche e una Cena di Condivisione . Conclusione nella serata con CERCHIO di GIOIA al termine del quale i ragazzi si fermeranno a dormire al campo.

Nuovo appuntamento sabato 3 giugno con il ritrovo (per i genitori alle 9.30 in località Codrei per una mattinata di WORK SHOP organizzati dai ragazzi. Genitori e partecipanti potranno cimentarsi in attività varie danza, lavori di abilità manuale ecc..).  Alle 12, STREET FOOD e CONCERTO. Alle 18, inizia la festa aperta a tutti in cui si esibiranno gruppi musicali della zona e dove si potrà gustare prodotti nostrani negli stand gastronomici.

Domenica 4 alle 10.30, la Messa nella chiesa parrocchiale, poi di nuovo tutti a Codrei per il pranzo aperto a genitori ed ex scout. Ma non finisce qui, perché alle 16 seguirà spettacolo di improvvisazione preparato dai Capi che concluderà tutti

BRUNO ANDOLFATTO