Domenica 9 luglio i lavoratori Savio hanno incontrato cittadini,amministratori, associazioni e quanti, in questi mesi, sono scesi al loro fianco per evitare gli 82 licenziamenti annunciati dall’azienda. La trattativa non è andata bene e ora la Savio ha mano libera nel procedere con i tagli al personale. E’ probabile che molti, tra quanti riceveranno la lettera, scelgano di impugnare il licenziamento.