I passeggeri del Tgv scesi dal treno, attraversano i binari (foto dal sito della Croce Rossa)

I passeggeri del Tgv scesi dal treno, attraversano i binari (foto dal sito della Croce Rossa)

La corsa di un Tgv della linea Milano-Parigi sui binari valsusini si è fermata, nel pomeriggio di lunedì, tra le stazioni di Chiomonte e Meana a causa di un guasto. Erano le 16 quando il treno veloce, privo di corrente per i danni causati dal pantografo d’alimentazione impazzito che danneggiato la linea elettrica, era costretto a fermarsi. A bordo del treno circa 300 persone rimasti per quattro ore intrappolati nel convoglio sotto il sole, senza aria condizionata. Sul posto, visto il gran caldo di questo periodo, sono intervenuti i sanitari del 118 e i volontari della Croce Rossa che hanno portato acqua e generi di prima necessità.

Proprio la lunga attesa e il caldo hanno provocato alcuni episodi di panico tra i viaggiatori. E non sono mancate le proteste per le scarse riserve del vagone ristorante. Qualche vetro è stato mandato in frantumi per far entrare un po’ d’aria nel treno. Intanto, sulla linea Torino il traffico ferroviario procedeva su un solo binario.

resized-IMG_0904Tre ore dopo, verso le 19,  il convoglio è stato trainato con un locomotore diesel che avrebbe dovuto fermarsi alla stazione di Bussoleno ma che, a causa di un guasto all’impianto frenante, è arrivato alle porte della stazione di Bruzolo. Qui sono
intervenuti i tecnici delle Ferrovie e sono stati fatti scendere
i passeggeri che, verso le 20, sono saliti su alcuni autobus messi a disposizione da Trenitalia che li hanno portati, con parecchie ore di ritardo, alle loro destinazioni

Per altre informazioni e vedere le foto clicca qui