Il passaggio a livello soppresso in via Abegg a S.Antonino

Il passaggio a livello soppresso in via Abegg a S.Antonino

Fa discutere l’interruzione del comodo collegamento stradale  tra la frazione borgonese di San Valeriano e l’abitato di S.Antonino, avvenuta con la soppressione del passaggio a livello di via Abegg e l’apertura del sottopasso a fianco del cimitero di S.Antonino.

La realizzazione di un sottopasso ciclopedonale al posto delle sbarre cancellate pare di difficile realizzazione. Le Ferrovie affermano di non avere fondi per costruirlo e l’unica soluzione sarebbe quella di ricorrere alle compensazioni della Torino-Lione

Una prospettiva che non scandalizza gli amministratori di Sant’Antonino ma che fa saltare la mosca al naso a Paolo Alpe, sindaco di Borgone, vicino al centro destra ma di recente divenuto fiero No Tav.

Così a giorni inizierà una consultazione tra i cittadini (partendo da quelli di San Valeriano) per sapere se sono o no d’accordo a realizzare il sottopasso con i soldi dell’alta velocità.

Tra le ipotesi anche quella di un referendum che però, sostiene il sindaco  di S.Antonino Susanna Preacco. “dovrebbe coinvolgere, insieme a quelli di Borgone, anche i cittadini santantoninesi, visto che il sottopasso sarebbe realizzato sul nostro territorio comunale”.