Una strage di pecore e capre si è verificata nella mattinata di oggi, giovedì 28 settembre, in una località nei pressi di Chiomonte.

Diverse decine di ovini, intorno alle ore 9,30, sono riuscite a liberarsi dal recinto di proprietà di un allevatore di Ciriè che aveva portato le bestie in Alta Valle di Susa per la monticazione. Il gregge si è quindi diretto verso la ferrovia, occupandone in parte i binari, proprio mentre un convoglio stava per transitare.

L’impatto è stato tremendo: alcuni esemplari sono stati centrati in pieno dal treno in corsa, mentre altri sono stati presi di striscio. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polfer, i Carabinieri e il veterinario di turno dell’Asl To3 che ha constatato il decesso sul colpo di 24 capi e ha dovuto sopprimerne altri 10 che si trovavano in una situazione di grave e irrimediabile sofferenza.

Nel primo pomeriggio è stato infine dato il nulla osta alla rimozione delle carcasse e alla loro distruzione.

 

A.T.