Si parlerà di affido famigliare davanti a una tazza di tè e gustando qualche dolcetto, giovedì 20 ottobre alle 17.30 a Susa, nella Biblioteca di via Mazzini 27.

Diventare genitori affidatari vuol dire prendersi carico (e cura) di un bimbo la cui famiglia di origine è in difficoltàa. Un atto di amore, quindi, anche se –  fanno presente gli operatori del ConISA (il Consorzio dei servizi socio assistenziali della Valle di Susa), “anni di esperienza ci hanno insegnato che la spinta emotiva all’affido è fondamentale ma non sempre è sufficiente”. Perché l’affido non è un percorso semplice e può presentare difficoltà “di fronte alle quali le famiglie devono poter contare su un aiuto concreto e su strumenti utili a realizzare un affido felice”.

Giovedì 20 a Susa in Biblioteca verrà presentato il progetto “Volàno”, un’esperienza sul campo promossa dal Conisa insieme ad alcune famiglie affidatarie e con l’accompagnamento di professionisti esperti, per sostenere e agevolare le famiglie interessate all’affido.        *