Per Libero Trotta, coordinatore del Comitato organizzatore della festa, non è soltanto una questione legata alle tradizioni del suo luogo d’origine, e cioè Paola, in provincia di Cosenza, splendida città calabrese peraltro gemellata con Susa. Per Libero è una questione di fede. Perché lui, insieme a un folto gruppo di fedeli di origine calabrese ma da decenni residenti alla corte di Adelaide, è convinto che San Francesco da Paola, il grande taumaturgo, patrono delle genti di mare, ma capace anche di attraversare le alpi per andare a mettere a disposizione i suoi santi e tanti talenti  senza venire respinto (come invece capita oggi a chi vi si reca dopo viaggi da tregenda in cerca di una vita migliore) continui ad operare con forza mistica e missionaria anche oggi, nel nostro mondo, in un periodo storico così gravato e falcidiato da guerre e miseria. Il programma completo della festa che Susa dedicherà a San Francesco da Paola è disponibile su La Valsusa del 5 aprile.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata