La presentazione dello sci d'erba disabiliTORINO. Lo sci d’erba non ha più barriere. Martedì 23 giugno, presso il Circolo sportivo Sisport Fiat di Torino è stata presentata in anteprima un’iniziativa promossa dal Rotary Susa e Valsusa, in collaborazione con l’Associazione Sport di Più e Skiderba.it. Insieme, dopo un lungo lavoro, sono riusciti a mettere a punto sia l’attrezzatura che la tecnica per rendere possibile la pratica dello sci d’erba a persone diversamente abili.

Una vera anteprima mondiale grazie al service del Rotary Susa e Valsusa, unitamente al Rotary Torino, che ha reso possibile formalizzare la domanda di Brevetto a favore dell’atleta di Sport di Più Luigi Grill (che devolverà eventuali proventi a favore della pratica dello sci d’erba). Atleta che ha testato direttamente l’evoluzione di questo speciale attrezzo che nasce sulla base di un seggiolino da sledge-hockey cui è stato montato uno sci d’erba ed una ruota all’anteriore. Il tutto controllato da due stabilizzatori, come quelli utilizzati per lo sci, in questo caso muniti di ruote anziché del pattino.

Presenti oltre ai vertici dal Rotary Susa e Valsusa, del Centro Skiderba, della Sisport, Tiziana Nasi, Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici (FISIP), ed anche il direttore agonistico della Nazionale Fisi di Sci d’Erba, Armando Cervetti che ha sottolineato l’importanza dell’apertura dello sci d’erba ai disabili anche in chiave di candidatura a disciplina olimpica.

Lo sci d’erba vi aspetta in pista per tutta l’estate presso il Centro Regionale di Sansicario per prove, allenamenti e stage per giovani. Info: www.skiderba.it