Un gioco finito in tsito3ragedia quello di una bimba marocchina di 11 anni, ieri sera mercoledì 17 luglio a Bussoleno. La bimba è affogata nel canale della Nie: il suo corpo è stato visto verso le 19.30 da alcuni passanti impigliato in una griglia utilizzata per fermare il materiale, a Chianocco, nella zona del centro commerciale. In quel punto il canale è profondo circa 2 metri e 70. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. Invano i sanitari del 118 hanno tentato di rianimare la bimba, ormai senza vita. A effettuare il riconoscimento è stato il padre della bimba, avvertito da alcuni rappresentanti della comunità marocchina di Bussoleno. Secondo le prime ricostruzioni pare che la bimba stesse giocando sulla riva del canale nei pressi di  via Martiri dei Lager. A raccontarlo è una donna che l’ha vista giocare con la sua bicicletta. “A un certo punto – racconta – non l’ho più vista; al bordo del canale c’erano le sue ciabattine e la bici”. Forse la bambina ha voluto fare un bagno e, una volta in acqua, non è più stata in grado di tornare a riva. La corrente del canale avrebbe quindi trascinato il corpicino fino alla frazione Vernetto di Chianocco dove è stato rinvenuto.

sito 1