Ci è voluta tutta la notte ai Vigili del Fuoco per domare l’incendio divampato, la sera di Pasqua, domenica 1 aprile, in un grande capannone di Trana della Covas, azienda che si occupa di commercio di macchine utensili, che si affaccia sulla Provinciale per Sangano e su via Alessandria. Numerose le telefonate al centralino dei pompieri di passanti e residenti in zona che, intorno alle 22, hanno visto alzarsi fumo e fiamme dal capannone e sentito l’odore acre di bruciato. Sul posto sono accorse nove squadre di Vigili del Fuoco permanenti e cinque di volontari, provenienti dai distaccamenti di Giaveno, Avigliana, Rivalta, Borgone e Santena con le autobotti. Per tutta la mattinata di lunedì di Pasquetta e nel pomeriggio (durante il quale si alzava ancora fumo dal magazzino), le squadre si sono date il cambio per spegnere gli ultimi focolai rimasti accesi. Le fiamme, che si sono alzate per decine di metri, sono state alimentate dal materiale presente all’interno del magazzino, usato solo per il deposito di merce: copertoni, materiali ferrosi e plastici, rottami, macchine utensili, sostanze lubrificanti. Aggiornamenti su La Valsusa del 5 aprile.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata