castaE’ iniziato il conto alla rovescia a Sestriere, in alta Val Susa, dove lunedì prenderanno il via i 68° Campionati Sciistici delle Truppe Alpine che per 5 giorni, fino al 29 gennaio sul territorio dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via
Lattea vedranno oltre 1500 atleti militari di 17 Paesi contendersi i trofei in palio ed i titoli di ’Campione Italiano dell’Esercito’ nelle diverse discipline sportive. Il 28 e il 29 in programma anche due gare F.I.S. di Coppa Europa femminile.

Alla regia della manifestazione il Comando Truppe Alpine, coadiuvato in loco dalla Brigata Alpina Taurinense e con il supporto di Vialattea, impegnato nel preparare gli scenari di gara, di esercitazione e le innumerevoli iniziative che faranno da contorno all’evento. Evento che, oltre a confrontare il grado di preparazione dei plotoni, ha l’obiettivo di avvicinare l’Esercito alla popolazione attraverso momenti spettacolari come le competizioni sportive, le gare
dei plotoni, una fiaccolata e cerimonie suggestive accompagnate dalla Fanfara della Brigata Alpina Taurinense.

Ad accendere il braciere nella piazza principale di Sestriere, lunedì, sarà la medaglia d’argento  al valor civile,
, alpino  che l’8 novembre del 2002 si fermò sull’autostrada A14 per soccorrere due persone ferite in un incidente e che fu travolto da un mezzo pesante e quindi a sua volta soccorso, ricoverato e operato: perse una gamba. Venerdì, invece, durante la cerimonia di chiusura, il Comune di Sestriere intitolerà l’ex piazza del mercato alla ’Brigata Alpina Taurinense’