Piero Nardi

Piero Nardi

Conto alla rovescia per lo stabilimento Vertek di Condove. A breve il Commissario Straordinario Piero Nardi pubblicherà il bando di gara per vendere la fabbrica siderurgica condovese, ultimo degli asset del Gruppo Lucchini a dover essere ancora assegnato. Lo farà sulla base del decreto del 10 giugno scorso con cui il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda fissa le condizioni. “Ai fini del buon esito della nuova procedura di vendita” – si legge nel decreto – dal bando potrà essere esclusa la “Palazzina Uffici, che potrà essere messa in vendita separatamente quale bene immobile non funzionale all’esercizio di impresa”. Più inquietante l’altro passaggio che prefigura il futuro nel caso il bando di gara andasse deserto e non si presentasse alcun potenziale acquirente o se le trattative non avessero esito positivo: “Nel caso di esito infruttuoso della prossima sollecitazione al mercato”, il decreto stabilisce che “siano ceduti tutti i beni industriali, mobili, immobili e i macchinari compresi nel ramo di azienda Vertek”.
Intanto, oggi, giovedì 23 ci saranno le assemblee all’interno dello stabilimento Vertek. Tra i circa 90 lavoratori dela fabbrica condovese cresce la preoccupazione per il futuro.

Servizio su La Valsusa di giovedì 23 giugno