“Una delle edizioni meglio riuscite”. E’ unanime il parere degli organizzatori, Comune e Pro Loco, della Festa del Cevrin, di scena domenica 16 ottobre a Coazze. Incorniciata da una tiepida giornata di sole e cielo azzurro, la più importante manifestazione del paese – che ha toccato quest’anno la 16esima edizione – ha ribadito e rinnovato l’attrattiva sul pubblico, convogliando in Viale Italia, e nelle piazze laterali, un continuo via vai di gente. A bordo Viale gli stand di commercianti, associazioni, produttori locali e artigiani, mentre nelle piazze si è ballato e giocato, tra i divertimenti per i più piccoli e la tradizionale gara con le rotoballe di fieno. Chiusura d’effetto, come da alcuni anni a questa parte, con il passaggio della transumanza delle capre della razza Camosciata delle Alpi (quelle per la produzione dell’autentico Cevrin di Coazze) e l’elezione di Miss Ceura 2016.
Successo anche per la cena rurale di sabato sera al Palafeste, che ha contato della presenza del sindaco di Amandola, comune marchigiano colpito dal recente terremoto.

Nell’edizione in edicola di giovedì 20, ulteriori dettagli e foto.