Il piano di valorizzazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo di Antichità Egizie, organizza la quinta Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa, con un doppio appuntamento: domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre 2014. Quindici siti archeologici (uno in più dell’anno scorso, il sito neolitico dell’Orrido di Chianocco) su tutto il territorio della Valle saranno aperti e accessibili, con la possibilità di effettuare visite guidate gratuite.

giornata archeoDopo il grande successo di visitatori in occasione delle prime edizioni, l’iniziativa è riproposta quest’anno con il tema “I confini di una Valle Alpina”. Grazie anche alla collaborazione e alle iniziative gestite dai singoli comuni che ospitano la manifestazione, per ognuno dei siti archeologici visitabili sarà creato un collegamento tra la cronologia di riferimento e il ruolo del territorio valsusino nelle varie epoche, a cominciare dalla Preistoria, quando i valichi del Moncenisio e del Monginevro, verso i quali dirige la valle descritta dal corso della Dora Riparia, già consentivano di intessere e gestire relazioni culturali e commerciali con i territori d’Oltralpe.

La Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa è curata dal piano di valorizzazione territoriale integrata “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”, che opera al fine di creare nuove sinergie per la promozione del patrimonio culturale, storico, artistico, naturalistico ed enogastronomico della Valle di Susa.
Esso si dedica altresì alla preparazione di operatori che sappiano raccontare l’affascinante storia del loro territorio. Fra gli accompagnatori, domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre, vi saranno i volontari che hanno aderito ai corsi di formazione sull’archeologia realizzati in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo di Antichità Egizie.

I siti archeologici in Valle di Susa costituiscono una preziosa testimonianza delle diverse epoche storiche, dalla Preistoria alla Romanità fino al Medioevo: nella sua millenaria storia, la valle è stata terra di transito e di conquista per numerosi popoli che hanno dato vita a una straordinaria polifonia culturale, manifestata in una fervida dialettica tra tradizione e innovazione. Le Giornate di Valorizzazione integrata intendono focalizzare l’attenzione non solo dei visitatori ma anche dei residenti sulle testimonianze archeologiche, alcune delle quali accessibili solo per l’occasione.

Anche quest’anno a quella di settembre si aggiunge la giornata del 15 ottobre, dedicata agli insegnanti e agli studenti della Valle per contribuire a costruire una maggiore consapevolezza del patrimonio culturale ospitato nel loro territorio.
La prima risorsa di una comunità sono i giovani e nella programmazione delle giornate dell’archeologia si vuole dare più spazio a loro, per promuovere un metodo reale di laboratorio partecipato. Si vuole costruire, attraverso i siti culturali, uno spazio di incontro e confronto intergenerazionale, capace di narrare i racconti delle comunità del passato in dialogo con chi avrà il compito di strutturare quelle del futuro, senza nascondere i problemi e le questioni aperte. La scelta è quella di creare un grande album collettivo, capace di riconoscere anche le immagini ormai sbiadite e sempre aperto all’inserimento di nuovi tasselli.

I quindici siti di seguito elencati saranno visitabili domenica 21 settembre e mercoledì 15 ottobre con orario 10-13/14-18.30:

Almese, villa romana e ricetto di San Mauro

Avigliana, sito archeologico di Malano, castello e borgo medievale

Bardonecchia, parco archeologico “Tur d’Amun”

Borgone Susa, “Il Maometto” e cappella romanica di San Valeriano

Caselette, villa romana

Cesana, Casa delle Lapidi a Bousson

Chianocco, sito neolitico dell’Orrido di Chianocco

Chiusa San Michele, le chiuse e la cappella di San Giuseppe

Condove, Castello del Conte Verde e chiesa di San Rocco

Mompantero, incisioni rupestri e acquedotto romano

Novalesa, Abbazia dei SS. Pietro e Andrea e Museo Archeologico

Oulx, Torre delfinale

Sant’Ambrogio di Torino, borgo medievale e castello abbaziale

Susa, aree archeologiche e castello della contessa Adelaide

Vaie, Museo laboratorio della Preistoria

Le iniziative presso i siti

ALMESE
Cappelle a porte aperte
20/21 settembre
dalle 15 alle 17.30 a cura dei volontari e priori
Possibilità di visita guidata di alcune di esse il 21/9
1° gruppo: ritrovo ore 15,30 davanti alla Chiesa S. Stefano di Rivera
2° gruppo: sempre alla stessa ora davanti alla Cappella di Sant’Anna
Visite guidate alla villa romana
Accompagnamento gruppi lungo il percorso di visita da parte dell’associazione ArcA.
21 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Le visite sono previste a cadenza oraria e hanno durata di circa 60 minuti.
Animazioni alla villa romana
21 settembre ore 19 presentazione della guida breve alla villa romana. Ore 19.30 apericena a buffet (costo 12 euro). Ore 21 esibizione di tango argentino a cura dell’associazione Aires Nuevos. Ingresso gratuito.

AVIGLIANA
21 settembre Percorsi assistiti gratuiti alla cinta muraria, al borgo medievale e ai ruderi del castello a cura dell’associazione A3. Partenza dei percorsi: mattino alle ore 10 e alle 12; pomeriggio alle 15 e alle 17.
Per ogni gruppo sono previste due percorsi distinti: uno al castello e uno alla cinta/borgo.
Ogni percorso complessivamente avrà una durata di circa 2 ore.
I percorsi verranno effettuati anche in caso di pioggia.
21 settembre Percorsi assistiti gratuiti al sito archeologico della Statio ad fines (Borgata Malano) a cura dell’associazione A3. Il luogo di incontro e partenza per i percorsi è davanti al “totem” (“Ad fines”) informativo di Corso Moncenisio 122. Partenza dei percorsi: mattino alle ore 10, 11, 12; pomeriggio alle ore 15, 16, 17.
Ogni percorso avrà una durata di circa 45 minuti.
In caso di pioggia i percorsi non verranno effettuati.

CHIANOCCO – VAIE
Territorio, spazio vitale e confini
21 settembre Percorsi guidati – integrati nelle Alpi Cozie: geologia, ambiente e archeologia alla scoperta delle origini della valle.
Natura, Ambiente e Vita dell’Uomo nei siti di Vaie e dell’Orrido di Chianocco: percorsi guidati con Parco Alpi Cozie, Museo di Vaie, Centro di Archeologia Sperimentale Torino
Programma integrato
Chianocco ore 10.30/12.30 Territorio e Sito Preistorico dell’Orrido di Chianocco (reply ore 15/17)
Vaie ore 10.30/12.30 Territorio, Riparo Rumiano e Baità (reply ore 15/17)
Partenza visite: Chianocco ore 10.30 e 15 in Piazza del Comune; Vaie ore 10.30 e ore 15 nell’area Pradera, Strada Antica di Francia.

VAIE
21 settembre Ore 9.30 e ore 14 (reply) – mezz’ora circa In piazza del Museo incontro con il Direttore del Museo laboratorio della Preistoria su “Uso e delimitazione del territorio, le coltivazioni presso le comunità alpine: presentazione della ricostruzione sperimentale di un aratro del periodo neolitico”.
21 settembre Dalle ore 10 e per tutto il giorno (pausa pranzo) In località Baità “Ricostruzione sperimentale di una capanna neolitica” a cura del Centro di Archeologia Sperimentale Torino.
21 settembre Ore 10.30 e ore 15 (un’ora circa) Visite guidate al Museo Laboratorio: collezione di ricostruzioni sperimentali, interno di capanna neolitica, diorama officina età del bronzo (percorso tematico).
21 settembre Ore 14.30 (max due ore) “Agrŭ primo contadino del mondo” Laboratorio per bambini: la storia illustrata di Agrù, sfarinatura di cereali, uso di timbri in terracotta e terre colorate.

CONDOVE
21 settembre Visita guidata delle suggestive rovine del Castello del Conte Verde, accompagnati da guide volontarie appositamente formate (dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.30), e della Chiesa di San Rocco, in centro paese, con i suoi antichi affreschi (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.30).

SANT’AMBROGIO DI TORINO
21 settembre Ritrovo per le visite guidate a borgo medievale e castello abbaziale presso la torre comunale sita a lato della piazza della Chiesa (biblioteca). Partenza visite ore 10- 10.30- 11 – 15- 15.30 – 16. Dopo ogni percorso guidato, visita alla torre campanaria a cura di Gianni Cugno.

SUSA
21 settembre dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 apertura al pubblico del cortile del Castello della contessa Adelaide e delle aree archeologiche con possibilità di visite guidate nella città.
Dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17 Laboratorio ludico didattico per imparare le scienze giocando per ragazzi sino ai 15 anni.

VARIE LOCALITÀ
Electric bike tour
21 settembre ore 9.30 tour Avigliana e dintorni. Ore 14 tour siti archeologici romani.
Partenze e arrivi presso l’ufficio turistico di Avigliana (corso Laghi 389).
Costo 10 euro. Prenotazione obbligatoria: tel. 338/4499814 – info@biketrack.it.

Informazioni:
Segreteria “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”
Via Mazzini, 1 – Susa (To)
0122/622640
info@vallesusa-tesori.it

Prenotazioni:
www.vallesusa-tesori.it / www.valsusabooking.it