MOMPANTERO

C’era voglia di festeggiare questo anniversario e lo si è visto e respirato sin dal concerto “Venti di Musica” che si è tenuto sabato 13 novembre presso il Santuario della Madonna del Rocciamelone e che è stato anche dedicato alla santa patrona Santa Cecilia.

Il Concerto “Venti di musica” per i vent’anni di fondazione è stato anche il primo concerto con il nuovo maestro Federico Guerra.

Per l’occasione  l’Associazione Banda Musicale di Mompantero ha presentato un repertorio vario e adatto alla giovane età dei musici: si è spaziato dalle colonne sonore dei grandi classici, come Aladdin e la Bella e la Bestia, per poi passare al Rock, con i più celebri brani dei Deep Purple ed infine con la celebre e orecchiabile Despacito.

Il presidente Marco Vottero nel suo discorso ha ringraziato tutti i presenti ed ha proceduto con la premiazione per i dieci anni di attività di Tiziana Bruttomesso, Lorenzo Durbiano, Fabio Gatto, Lara Scoppapietra e Matteo Scoppapietra. Inoltre il socio Luigi Valenzano, che ha compiuto 75 anni, ha ricevuto un premio speciale di fedeltà alla musica.

Il presidente Vottero aggiunge: “è stato un piacere premiare questi amici che condividono con noi la passione per la musica. Vogliamo anche ricordare due amici recentemente scomparsi: Renzo Allemand, che è stato maestro della banda dal 2002, e Marcello Marzo, vice presidente provinciale e consigliere Anbima. Un grazie va anche alla Parrocchia nella persona del parroco don Remigio Borello per la disponibilità e la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra Associazione, mettendo a disposizione i locali e le strutture parrocchiali in questi anni di pandemia che ci hanno messi in oggettiva difficoltà”.

Durante il concerto è stato anche presentato il uovo sonetto per l’anno 2022 composto da Adriana Frijio dal titolo “La banda suona per noi”.
Prima assoluta anche per la nuova amministrazione comunale, con il neo sindaco Davide Gastaldo che ha portato i saluti alla banda.

Il bis dei festeggiamenti domenica 14  novembre con il ritrovo alle ore 11 di fronte al Santuario e con la sfilata per le vie di Mompantero. È poi seguita la Santa Messa in onore di Santa Cecilia, con sfilata al termine della celebrazione e per concludere il pranzo sociale presso il Ristorante “Da Bruna” a Giaglione, con l’arrivederci ormai dietro l’angolo per le nozze d’argento.

Luca Giai

© Riproduzione riservata