Mentre la spaventosa frana che ha travolto l’Indritto del paese fortunatamente sembra essersi assestata, il Comune è in continua mobilitazione. Sabato 16, alle 11, si è tenuto un importante incontro in municipio con la sindaca Anna Allasio, il suo vice Ivano Fucile, il consigliere di minoranza Francesco Richetto, il caposquadra degli Aib Mario Antonucci, Torchio per i Vigili del Fuoco, con due ospiti significativi, il presidente del consiglio regionale Nino Boeti ed un consigliere di palazzo Lascaris, il valsusino Antonio Ferrentino. Nella riunione la sindaca ha chiesto un aiuto, cioè un pronto intervento della Regione, su alcuni problemi urgenti: la ricollocazione degli sfollati, al momento stimati sulle 94 persone (una trentina sono già state sistemate in alloggi Atc, case di parenti e di amici più alberghi), circa 20 famiglie, ed il ritrovamento di un luogo idoneo allo stoccaggio del materiale portato a valle dalla frana, visto che giustamente la Coldiretti ha fatto presente che sarebbe di gran lunga la scelta migliore quella di evitare di farlo sopra campi destinati all’agricoltura. Approfondimento sull’edizione de La Valsusa del 21 giugno.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata