2200 camminatori al via, 200 volontari, 12mila bottigliette d’acqua e altri 800 litri in boccioni Smat, 8000 frutti tra banane e mele7000 monoporzioni di dolci distribuiti in dieci ristori. Il tutto su un percorso che ha unito Avigliana a Susa per circa 43 km, su (per 1500 metri di dislivello) e giù per la Val di Susa, con l’impennata verso la Sacra di San Michele sull’impervia via Crucis, toccando undici Comuni. Sono solo alcuni dei numeri della Francigena ValdiSusa Marathon, la prima maratona per camminatori in Piemonte, di scena in una soleggiata e calda domenica 17 giugno. Numeri che rendono solo in minima parte l’impegno profuso dagli organizzatori per mettere in moto un evento di tale portata. Ampio servizio su La Valsusa del 21 giugno.

Anita Zolfini

Sara Ghiotto

 

© Riproduzione riservata