Ore di angoscia ad Alpignano per le sorti di Ornella Bellagarda, la sub che nella tarda mattinata di ieri non è riemersa dopo un’immersione nelle acque di fronte ad Arenzano, in Liguria. Ornella, 50 anni compiuti un mese fa, è conosciutissima ad Alpignano per il suo impegno nel sociale: da trent’anni è volontaria della Croce Verde ed è anche la presidente del consiglio di amministrazione dell’Asilo Caccia. Ornella è da sempre attivamente impegnata nella parrocchia San Martino: con i giovani dell’Azione Cattolica prima e come catechista dopo. Ornella è sempre stata al fianco dei più deboli che andava regolarmente a trovare per portare una parola di sostegno e conforto.

Donna forte ed energica, sempre con il sorriso sulle labbra e una parola di incoraggiamento per tutti coloro che incontra sul suo cammino. “E’ il Signore che mi aiuta”: la preghiera infatti è la sua forza.

Domenica mattina l’immersione per andare a vedere da vicino il relitto della Haven, una nave affondata nel ’91. Ornella è una sub esperta ed è appena tornata dalle Maldive dove ha ammirato i fondali più scenografici del mondo, un viaggio che ha vissuto con il marito Ezio Carena per festeggiare i cinquant’anni. Ed Ezio, insieme ad altri amici, era con lei anche ieri: stavano risalendo verso la superficie, mancavano pochi metri per riaffiorare. Tutti riemergono, Ornella no. Immediati i soccorsi e le ricerche che nella giornata di domenica non hanno portato esiti. Le ricerche sono riprese all’alba. Alpignano è sgomenta e il sindaco Andrea Oliva segue costantemente la situazione in contatto con la Capitaneria di porto.

Carmen Taglietto

© Riproduzione riservata