Ci sono storie che rimangono nascoste per decenni e poi, grazie al destino e alla passione di qualche storico, tornano a farsi conoscere e raccontare. È quanto è successo al diario del giavenese Michele Versino, che ha vissuto in prima persona la Prima Guerra Mondiale annotando sul suo diario ricordi, fatti e sensazioni di quegli anni trascorsi sui principali fronti della Grande Guerra tra cui le battaglie del Piave e dell’Isonzo e la ritirata di Caporetto. Da questo memoriale, dopo un lungo e laborioso lavoro di trascrizione, lo storico Renato Favaron ha tratto il libro “La Grande Guerra del Soldato Versino” (di imminente uscita per Echos Edizioni) e una drammatizzazione recitata che andrà in scena mercoledì 11 luglio alle ore 21 nel Parco Comunale su iniziativa dell’Assessorato alla Cultura della Città di Giaveno.  A contestualizzare storicamente la narrazione sarà lo stesso Renato Favaron, ideatore dello spettacolo.

Lo spettacolo “La Prima Guerra Mondiale vista attraverso gli occhi di un giavenese“, a ingresso libero, si terrà mercoledì 11 luglio alle ore 21 nel Parco comunale. In caso di maltempo, sarà spostato in Piazza Mautino. Durante la serata, si esibirà il Coro Alpino Valsangone.

 

 

© Riproduzione riservata