Attimi di paura, questa mattina, venerdì 13 luglio, in borgata Merlo, a San Bernardino di Trana, dove, intorno alle 9, un balcone-veranda è crollato. In quel momento stavano lavorando due operai, intenti a sostituire i serramenti, che hanno fatto un volo di circa sei metri, sepolti da mattoni, calcinacci e vetri.
Provvidenziale l’intervento di un operatore del Cidiu, Filippo Mistretta, che, proprio in quel momento, stava transitando sulla Provinciale di Trana con il camioncino, intento nel suo lavoro.
È lui stesso a raccontare al nostro giornale quegli attimi: “Ho assistito a tutta la scena – afferma, ancora frastornato per quanto accaduto – Ero alla guida del mezzo; ad un tratto ho visto crollare tutto e due persone cadere. Non ci ho pensato su nemmeno un secondo: ho inchiodato il camioncino in mezzo alla strada e sono accorso”.

Il balcone crollato a San Bernardino di Trana

 

Il balcone crollato a San Bernardino di Trana

Filippo Mistretta, il primo soccorritore

Una scena drammatica, i due uomini sono sotto le macerie: uno più marginalmente, l’altro è incastrato. Mistretta compone subito il 118, ma non sta con le mani in mano. “Mentre parlavo con gli operatori del soccorso, d’istinto sono andato verso l’uomo incastrato e l’ho tirato via da lì, spostandolo più distante. Pochi secondi dopo è crollato a terra un’enorme vetrata. Se non lo avessi spostato, lo avrebbe centrato in pieno”. Un intervento che ha salvato la vita all’uomo.
Nel frattempo la macchina nei soccorsi si è messa in moto: sul posto arrivano ambulanze ed elisoccorso, che portano via d’urgenza i due feriti, Vigili del Fuoco e Carabinieri.
Le cause del crollo sono in corso di accertamento.

Anita Zolfini

 

© Riproduzione riservata