Da alcuni mesi, ogni martedì pomeriggio, al bar Il Trombone di Giaveno, c’è un barista in più. E’ il ventenne Federico Periale: l’esame di maturità appena superato all’istituto Galileo Galilei di Avigliana e un futuro tutto da scrivere. Federico è un ragazzo un po’ speciale, vivace, attento e con tanta voglia di fare, doti che la sindrome di Down non ha mai eclissato. Anzi, se mai esaltato. Da aprile, grazie all’alternanza scuola-lavoro, ha iniziato un nuovo percorso nel bar di piazza Maritano, alle prese con caffè e aperitivi, piccoli ma concreti passi che tracciano la strada verso l’inclusione lavorativa e la crescita in autonomia. Articolo completo su La Valsusa del 19 luglio.

Anita Zolfini

© Riproduzione riservata