Era presente anche una squadra di dragonette di Avigliana e di Torino, in rappresentanza del Piemonte, alla quinta edizione del Dragon Boat Festival, che si è tenuto dal 6 all’8 luglio, per la prima volta in Italia, nel Parco delle Cascine sull’Arno, in Toscana.

La squadra aviglianese-torinese si è classificata 35esima sulle 129 partecipanti, per quasi 4000 “donne in rosa”: presenti, oltre ad otto formazioni italiane, squadre di ogni parte del mondo, dagli Stati Uniti alla Nuova Zelanda, dal Regno Unito a Taiwan, e un po’ da tutta Europa.

Al di là del risultato, è bene ricordarlo, si tratta di un evento sportivo, senza connotazioni di carattere agonistico, rivolto a donne operate di tumore al seno, che ha soprattutto al centro la cultura della prevenzione e ha lanciato un grande messaggio di speranza, che punta ad abbattere la difficoltà nel parlare della malattia. Un evento che vuole rappresentare un percorso di vita, fare squadra e riuscire insieme a superare le difficoltà. “La nostra è una rappresentanza simbolica poichè ognuna di noi porta la voce, le braccia ed il cuore di tutte le sue compagne – fanno sapere le Dragonette aviglianesi – Il Festival è stato un’importante occasione di confronto per la comunità internazionale con l’energia e la forza contagiosa delle Donne in Rosa”.

© Riproduzione riservata