Martedì 24 luglio, alcuni cittadini bussolenesi sfollati hanno potuto fare rientro nelle proprie abitazioni, dalle quali mancavano dall’inizio di giugno. La decisione non ha riguardato coloro che non vivono nella zona apicale del conoide, scendendo fino ai due condomini.

“Lunedì 23 abbiamo incontrato in due riunioni i cittadini interessati- dichiara Gabriella Soffredini, assessora ai Lavori Pubblici di Bussoleno-, poi la sindaca, Anna Allasio, ha firmato l’ordinanza  per il piano di rientro. Ovviamente, i cittadini dovranno attenersi strettamente al piano, coordinato dalla Protezione Civile, che prevede, in caso di nuovo allarme, l’obbligo di trasferirsi ai piani superiori delle abitazioni e, nel caso la situazione peggiori, una nuova evacuazione. La gente sarà avvertita casa per casa dai volontari e da tutti i corpi facenti capo alla Protezione Civile”.

Intanto, oggi, giovedì 26, alle 16.30, nuova riunione in sala consiliare per illustrare le ultime migliorie al progetto dei lavori di messa in sicurezza. Articolo completo su La Valsusa del 26 luglio.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata