Martedì 14 agosto, una vacca di circa un anno d’età, di proprietà dell’allevatore chiusino Ugo Rocci, è rimasta bloccata in un alpeggio di Chiomonte, impossibilitata ad alzarsi, probabilmente per le conseguenze di una caduta, durante il pascolo in alta montagna. Il bovino, per tre giorni, è sempre stato assistito dal 24enne Aldo Rocci, figlio di Ugo, che per due volte al giorno gli portava a spalle acqua e fieno.

L’animale si trovava a circa un’ora di cammino dall’auto, in una zona impervia nel Vallone al di sopra dell’Alpeggio Orsiera, dove quest’inverno un’enorme valanga ha abbattuto tutte le piante circostanti, con buche e tronchi a fare da ostacolo. Nella prima mattinata di venerdì 17, è intervenuto sul posto il sindaco di Sant’Ambrogio, Dario Fracchia, in servizio come veterinario dell’Asl To 3. Fracchia è stato accompagnato dal giovane Aldo: i due hanno raggiunto a piedi la vacca per verificarne le condizioni. “Ci siamo subito resi conto che avremmo potuto salvarla soltanto con un mezzo aereo – spiega il veterinario – Abbiamo pertanto attivato subito i Vigili del Fuoco e verso le 11 è arrivato l’elicottero”.

È sceso a terra Gianni Vayr, pompiere della Squadra 91 di Susa. Arrivato sul posto, Vayr ha aiutato Rocci e Fracchia a spostare con delle corde un tronco che avrebbe impedito il recupero della manza. Nel frattempo, tuttavia, il cielo si è annuvolato; dopo due tentativi falliti per la foschia, l’elicottero è dovuto rientrare alla base e l’intervento è stato rimandato al giorno successivo. Sabato mattina, Rocci e Fracchia sono tornati sul posto: grazie al meteo favorevole, verso le 11, l’animale è stato trasportato all’Alpeggio Soubeyrand, dove è stato curato in modo appropriato.

vacca Chiomonte

Un momento del salvataggio della vacca a Chiomonte

Dario Fracchia

Il sindaco di Sant’Ambrogio, Dario Fracchia, con altri due soccorritori

© Riproduzione riservata