Ad alcuni sanganesi non sarà sfuggito il fatto che, dall’inizio dello scorso luglio, non si effettuano più i prelievi di sangue settimanali all’interno della rsa “Aldo Maritano”. I termini, e soprattutto i costi del servizio, sono stati infatti oggetto di numerose discussioni, in queste ultime settimane, fra Comune, Asl To3 e proprietà della residenza per anziani situata proprio dietro il Municipio, nel pieno centro del paese.

“Questo servizio viene offerto sin dai tempi del mio primo mandato come sindaco, forse già dal 2000, sicuramente dal 2001 — spiega Agnese Ugues — Era un’opportunità rivolta inizialmente alla fascia più anziana della popolazione, ma poi la cosa ha preso piede e si è deciso di aprirlo a tutti i residenti sanganesi, al fine di evitare loro di doversi recare a Giaveno o a Rivoli per fare gli esami del sangue”. Articolo completo su La Valsusa del 6 settembre.

A.T.

© Riproduzione riservata