Mercoledì 1° agosto ha raggiunto la pensione un uomo il cui attaccamento al lavoro, negli anni, è arrivato ad assumere dimensioni leggendarie: il dottor Pierangelo Giorio, classe 1950. Chi non ricorda quelle code interminabili di mutuati, e non solo, che si formavano veramente a tutte le ore, comprese quelle antelucane, nei pressi dello studio che il noto medico aveva aperto in città, prima in via Roma e successivamente, negli ultimi undici anni, in via Argentera?

Il dottor Giorio infatti era famoso per le visite che potevano avvenire in una qualsiasi delle 24 ore a disposizione, e c’è sempre stato chi si chiedeva quando il medico mangiasse e dormisse. Una vera leggenda della medicina locale. Ma come si troverà, adesso che avrà più tempo libero? Articolo completo su La Valsusa del 6 settembre.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata