Torna a Oulx, più precisamente a Beaulard ogni due anni. Chi ancora non conosce Boster, non conosce la più grande fiera del settore a livello nazionale. Non conosce la passione degli operatori, degli addetti ai lavori, ma anche dei tanti curiosi e amanti del legno e della montagna, che intervengono a migliaia.

Chi ancora non conosce Boster potrà farlo questo weekend. Da venerdì 14 a domenica 16 settembre. Tre giorni di eventi, incontri, appuntamenti, dimostrazioni dal vivo che animeranno la pineta di Beaulard, ormai storica sede della manifestazione.

Quello che stupisce è davvero la ricchezza dell’offerta degli appuntamenti di Boster. Dalle presentazioni ai tour sul territorio, senza dimenticare i 93 espositori  e i 143 marchi rappresentati in un’area espositiva di 40.000 metri quadri. Numeri che rendono Boster la più grande fiera outdoor dedicata alla filiera del legno.

Un progetto che abbraccia un territorio, come quello dell’Alta Valle di Susa, in maniera inclusiva. Le montagne potranno diventare, tra 25/30 anni, le nuove urbanità, per questo è giusto fin d’ora rimetterle al centro, con eventi come Boster, che sanno anche raccontare nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

Boster è organizzato  da Pawlonia, in collaborazione con la Regione Piemonte, il Comune di Oulx, la Città Metropolitana di Torino, la Federazione Italiana Boscaioli, Coldiretti Torino e il Consorzio Forestale Alta Valle di Susa.

L’appuntamento è quindi per venerdì 14 settembre, a partire dalla ore 10.00. Cerimonia di inaugurazione sempre venerdì  alle 12.45.

© Riproduzione riservata