Riace non è solo un Comune della Calabria. È un universo a se stante, è un laboratorio, è un esempio, è una speranza.

Oggi parlare di Riace è facile: tutti la conoscono. Farlo 15 anni fa era più difficile. Ma quindici anni or sono una valsusina doc di Bussoleno iniziava un lungo percorso in terra di Calabria. Stiamo ovviamente parlando di Chiara Sasso che con il progetto Recosol ha accompagnato l’allora neoeletto sindaco Domenico Lucano in un viaggio che ha portato Riace ad essere un riferimento nazionale sul tema dell’accoglienza.

E Riace si è ricordato di quella donna che sin dall’inizio ha sposato la causa di questo piccolo angolo di mondo. Venerdì 31 agosto nella piazzetta  Donna Rosa di Riace, che è un altro gioiellino di valori, l’amministrazione comunale ha voluto conferire la cittadinanza onoraria a Chiara Sasso. E lo ha fatto assieme ad altre due personalità di livello assoluto come Gino Strada il fondatore di Emergency e Padre Alex Zanotelli.

Articolo completo su La Valsusa del 13 settembre.

Luca Giai

© Riproduzione riservata