Con la vittoria della squadra di Pianca, il Palio di Trana numero cinque è rimasto sulla destra orografica del Sangone. “Quella parte del territorio tranese esercita evidentemente una forte attrazione, direi gravitazionale, sul Palio” ha commentato Claudio Sacchetto, presidente della Pro Loco, soddisfatto per l’ottima riuscita dell’evento clou dell’anno.

Questo quinto Palio è stato ancora una volta un successo, con pubblico numeroso e vivace e squadre determinate e ben organizzate, ma quest’anno le novità erano parecchie, in particolare sul piano della gestione e della valutazione del gioco. “Avevamo tredici giudici per altrettante squadre, ognuno segretamente assegnato ad una borgata, tutti coordinati da Valentina Bianchini, vulcanica ideatrice di giochi ed eventi” spiega Sacchetto che sottolinea come la videoregistrazione delle attività delle squadre sia stata la grossa novità del Palio 2018, “oltre ad essere una garanzia di imparzialità e di rigore” .

Con un mix di fortuna ed abilità siamo riusciti ad arrivare primi” è stato il commento del caposquadra di Pianca, Gianluigi Rossi, meglio conosciuto come Gigi. “E pensare che appena due anni fa eravamo arrivati ultimi e ci avevano tributato il riconoscimento del cucchiaio di legno.

Riccardo Salomoni
FOTOSERVIZIO GIORGIO BASSO

© Riproduzione riservata