I piccoli paesi, qualche volta, “stanno stretti”, ma più spesso riescono a esprimere valori di umanità e solidarietà che è difficile riscontrare in realtà più grandi.

Ne è un esempio la storia di Elena, sanganese che da sempre dà una mano alla vita associativa del piccolo comune valsangonese, a cui, nel pomeriggio di venerdì 14 settembre, intorno alle 18, è stata rubata l’inseparabile bicicletta. Ma qualcosa di bello è successo dopo…

Articolo completo su La Valsusa del 20 settembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata