Non ci saranno cortei, né manifestazioni o pubblici discorsi nelle piazze. Eppure le celebrazioni per il 75esimo anniversario della Liberazione risuoneranno più forti del silenzio che da oltre un mese riecheggia per le strade dei Comuni delle valli di Susa e Sangone.

“La Resistenza non può essere fermata nemmeno dal coronavirus” ribadiscono a gran voce i rappresentanti del Gruppo Valmessa ANPI della Bassa Valsusa.

E proprio in questi giorni sulle pagine di numerose sezioni valsusine dell’associazione saranno pubblicati brevi video sulla lotta partigiana. Una rubrica quotidiana, che proseguirà fino al 25 aprile.

“Ci piacerebbe che questi filmati fossero non solo un monito per tutta la popolazione, ma anche un supporto per gli insegnanti, perché servendosi della didattica a distanza possano continuare a trasmettere ai loro studenti i valori dell’antifascismo e dell’antirazzismo che diffondiamo ogni anno – spiegano i promotori dell’iniziativa – attraverso i video vorremo poi riuscire a mantenere un contatto con i nostri concittadini, affinchè la quarantena diventi un’occasione per raccontare le storie di un passato di cui dobbiamo sempre conservare il ricordo”.

Federica Allasia

© Riproduzione riservata