Giovedì 14 gennaio, a partire dalle 8, un gruppo composto da una ventina di studenti del Liceo “Norberto Rosa” si è ritrovato in piazza del mercato a Bussoleno, proprio di fronte all’istituto scolastico, per dare vita ad una manifestazione di sensibilizzazione mirata al ritorno ad una didattica “in presenza”.

I ragazzi, malgrado il forte vento, si sono infatti seduti attorno ad una serie di tavoli avuti in prestito dal vicino salone polivalente, seguendo le lezioni in didattica a distanza attraverso i loro tablet e pc.

Abbiamo fatto questa scelta– ha detto Alissa Rizzo, 3° scientifico, scienze applicate- per sottolineare l’importanza della scuola, che in Italia viene sempre lasciata in disparte. In questi difficili momenti, in piena epidemia, l’economia è certamente importante, i lavoratori vanno tutelati, ma gli studenti sono i lavoratori di domani e meritano più attenzione. Abbiamo già fatto la nostra parte, visto che sono mesi che seguiamo le lezioni da casa, e adesso vogliamo dimostrare la nostra contrarietà alle disposizioni governative che ci riguardano. Noi desideriamo tornare al più presto in aula. L’evento di oggi, che si protrarrà fino alle 14, è finalizzato ad avere una maggiore visibilità e attenzione mediatica”.

Giorgio Brezzo

Rizzo

La studentessa Alissa Rizzo

© Riproduzione riservata