La mattinata di donazioni di sangue del 7 novembre presso l’istituto Blaise Pascal di Giaveno ha avuto ancora una volta un ottimo successo con 41 sacche raccolte dalle equipe mediche dell’Avis presenti a bordo delle due autoemoteche parcheggiate di fronte all’ingresso del vicino istituto Pacchiotti.

Inoltre nella stessa occasione il punto informativo dell’ADMO, l’associazione dei donatori di midollo osseo, ha ricevuto ben trentuno nuovi giovani volontari che si sono sottoposti alla tipizzazione per l’inserimento nel registro mondiale dei donatori di cellule staminali.

“A pochi giorni dall’incontro informativo tenuto con gli studenti maggiorenni siamo già qui a constatare la sensibilità e la maturità di questi giovani, nuova linfa vitale della nostra associazione e dell’ADMO”ha dichiarato il presidente dell’Avis comunale Cosimo Zaza, intervenuto con i suoi vice Carlo Dematteis e Ugo Giai Baudissard.

Apprezzamento per la bella dimostrazione di solidarietà data da così tanti ragazzi è giunto anche dal vicepresidente regionale dell’ADMO, Carlo Pascal, dalla nuova preside dell’istituto, professoressa Enrica Bosio, dal sindaco di Giaveno Carlo Giacone e dal presidente della Fondazione Pacchiotti, Roberto Varrone.

Riccardo Salomoni

© Riproduzione riservata