Trovarsi nel centro storico di Pinerolo e dinanzi al Duomo ed incrociare due bufale, trovarne un’altra sulla via che conduce alle terrazze Acaja.

Muoversi in libertà sull’erba nella vasta area verde a lato dei viali Stradale Fenestrelle fra leoni, babbuini e un gorilla.

Un’ invasione pubblica di spazi urbani da parte di animali è la realtà della nuova edizione di “Scultura Diffusa” della Città di Pinerolo che ospita le opere di Davide Rivalta. Bolognese, classe 1974, formatosi all’Accademia di Belle arti, nella quale attualmente insegna dal 2004, Rivalta si serve per la sue creazioni del linguaggio della pittura, del disegno e della scultura in resina e in metallo, dal bronzo all’alluminio e i suoi animali (aquila, orso, lupi, bufale, leoni, babbuini e gorilla) sono realizzati per essere collocati in dialogo con il paesaggio segnato da un intervento antropico, evidenziando la crisi della concezione antropocentrica del mondo.

Articolo completo su La Valsusa del 25 novembre.

© Riproduzione riservata