PINEROLO – A 140 anni dalla prima edizione della “Esposizione Ampelografica di Pinerolo”, torna nel Foyer del Teatro Sociale di Pinerolo, una nuova edizione di quello che nel 1881 era stato un grande appuntamento con i vini e i  vitigni  del Pinerolese e non solo.
Verso la fine dell’Ottocento il Pinerolese era molto importante anche dal punto di vista vitivinicolo e il vino era il prodotto principale dell’agricoltura e fra i vini migliori e più conosciuti si potevano annoverare i vini di Bricherasio e Campiglione che date le qualità venivano considerati alla stregua di vini come il Barolo e il Barbaresco.
Non a caso Pinerolo, nel momento di massimo splendore per quanto riguarda il vino veniva scelta come sede dell’importante mostra ampelografica.
Promotore dell’iniziativa fu in Conte Giuseppe di Rovasenda allora presidente del Comitato Centrale ampelografico ed ispettore delle Commissioni dell’Alta Italia che mosso dal desiderio di migliorare la viticoltura patria, chiedeva e otteneva dal Ministero di Agricoltura, un sussidio per l’esposizione che ebbe sede a Pinerolo in Palazzo Vittone, con l’appoggio del Comizio Agrario con il Presidente Cav. Ing. GIuseppe Giuliano  e della Città di Pinerolo con l’allora Sindaco Avv.Cav. Stefano Fer.
All’interno della mostra, vennero esposte 628 esemplari di uve, di cui 333 etichettate come autoctone o di importazione sconosciuta, 273 straniere e 22 americane.
Oltre all’esposizione delle uve, vennero anche esposti i vini locali, tra cui 10 erano prodotti con uve indigene, 2 con una miscela di uve locali, mentre 8 con uve forestiere.
Oggi a 140 anni di distanza, non più a Palazzo Vittone, dove si tenne l’edizione del 2011 ma al Foyer del Teatro Sociale, sempre sulla Piazza Vittorio Veneto o Piazza Fontana, per volontà dell’Associazione Pinerolo e Valli Experience, con Opificio 121 e il Consorzio Vittone e le sue Associazioni: AMARTE 1999, Centro Arti e Tradizioni Popolari, Ce.S.MA:P. e Ass. Naturalistica Pinerolese, con il patrocinio della Città di Pinerolo, Regione Piemonte, Città Metropolitana, Strada Reale dei Vini Torinesi, Turismo Torino e Provincia  e sostenitori privati, realizzano una mostra Ampelografica che testimonia il rinnovato interesse per la viticoltura nel territorio del Pinerolese.
Saranno presenti le principali varietà di uve e vini locali con anche le “terre” perchè è proprio dall’amore per la terra che nasce quel “terroir” che rappresenta lo stretto collegamento tra il vino, la storia del territorio e i suoi produttori.
Alla mostra, allestita dal Consorzio Vittone, parteciperanno la Fondazione Malva Arnaldi con la Strada Reale dei Vini torinesi e molti produttori del Pinerolese.
Inoltre, sempre nell’ambito di Calici Pinerolesi ci sarà un viaggio e un’immersione totale nella degustazione e nella scoperta dei , con  degustazioni presso le cantine vitivinicole della collina di Pinerolo e molto altro…!
La mostra sarà inaugurata venerdì 17 dopo un incontro convegno presso il Circolo Sociale di Pinerolo con la presenza di esperti universitari e produttori diretti
FOYER del Teatro Sociale di Pinerolo, Piazza Vittorio Veneto
ORARIO MOSTRA: Venerdì 17 ore 18 INAUGURAZIONE – Sabato 18 e 25 settembre  – domenica 19 e 26 settembre  10-13 e 14-18. con il supporto di CNA Pensionati 
INGRESSO LIBERO con precauzioni anti COVID 
335 5922571 Ezio Giaj – 3494772429 Luca Ciardossin
Luca Giai

© Riproduzione riservata