Alcuni hanno visto la Storia, quella con la “s” maiuscola, molto da vicino, altri, più recenti, hanno comunque molte storie da raccontare, ma tutti, se non avessero incontrato Gianfranco Accastello, avrebbero avuto un destino comune: la discarica.

Stiamo parlando dei nove pianoforti a colonna che il noto sanganese, anima della cantoria parrocchiale, ha letteralmente salvato dalla distruzione, ospitandoli all’interno di una sala di sua proprietà, in via Pinerolo- Susa.

“Alcuni sono così malmessi che richiederebbero migliaia di euro per essere sistemati, altri, invece, necessitano soltanto di essere accordati di nuovo; per quasi tutti, purtroppo, non c’è mercato, anche se talvolta superano i 200 anni”, dice il signor Accastello, mostrando orgoglioso il suo piccolo “museo”. Ma dove ne ha trovati così tanti?

Servizio su La Valsusa del 12 dicembre.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata