Il sindaco, Alessandro Merletti, ci stava lavorando da tempo, almeno dalla fine dello scorso anno, ma non si può negare che l’emergenza sanitaria in corso abbia velocizzato il tutto.

Stiamo parlando dell’iniziativa “Sindaci in contatto 2.0”, un servizio che, una volta entrato in funzione, permetterà ai Comuni che vi avranno preventivamente aderito di contattare, in caso di emergenza e via telefono, tutti i cittadini residenti in paese.

“Ne ho sentito parlare per la prima volta lo scorso novembre, durante il Congresso dell’Anci, ad Arezzo, e mi è subito parso molto interessante — spiega Merletti — In pratica, io potrò registrare un messaggio vocale che, subito dopo, potrà essere inviato a tutti i sanganesi. Di più: in base alle vie di residenza dei miei concittadini, potrò scegliere se inviare un avviso soltanto a determinate zone, lasciandone ‘in ombra’ altre. Questo potrebbe risultare molto utile, per esempio, in caso di lavori alla rete elettrica o a quella idrica; opere in cui si devono interrompere i servizi ma soltanto in alcune vie”.

Servizio su La Valsusa del 19 marzo.

Alberto Tessa

© Riproduzione riservata