Dopo aver conquistato Torino, diventando un irrinunciabile appuntamento mensile, il mercato di Agriflor arriva a sorpresa a Susa con la promessa di riempire di colori e profumi il centro della cittadina piemontese.

Saranno i vivaisti e i piccoli produttori a mettere in mostra le proprie eccellenze floreali e agroalimentari, domenica 16 maggio, dalle 9 alle 19 in Via Palazzo di Città, per una giornata all’insegna di fiori, piante e bellezza.

Giorgio Montabone, vicesindaco e Assessore al Turismo della Città di Susa: “Con la Società Orticola del Piemonte che ringrazio, avevamo già preso accordi per una grande manifestazione floro vivaistica per la scorsa primavera ma ovviamente, a causa dell’epidemia, abbiamo dovuto soprassedere. Negli scorsi giorni, visti i primi miglioramenti della situazione ci siamo sentiti e abbiamo concordato con l’organizzazione di realizzare molto velocemente una prima edizione seppur più piccola di quanto avevamo in mente ma che potesse essere un segnale di fiducia e ripartenza. E’ il primo di una lunga serie di eventi che Susa ospiterà nei prossimi mesi. Vogliamo credere possa essere un buon periodo estivo”.

Agriflor sarà organizzata in totale sicurezza, con il controllo delle temperature, ingressi scaglionati e contingentati e con la garanzia e il controllo del giusto distanziamento tra i banchi e tra le persone per evitare assembramenti.

Saranno variegate le bellezze “floreali”, provenienti esclusivamente dal Piemonte, che si potranno ammirare e odorare girando per i banchi di Agriflor: dalle aromatiche ai bonsai, dalle rose alle peonie fino a una grande varietà di coloratissime orchidee. Un piccolo focus sarà poi dedicato alle piante di montagne, con protagonisti alcuni vivaisti della Val di Susa come, per esempio, il vivaio Piantagrane di Susa.

Un vero e proprio tripudio di colori per allietare il pubblico amante della natura e delle piante. Insieme alla proposta florovivaistica, Agriflor ospiterà anche alcune eccellenze agroalimentari piemontesi con i prodotti tipici del nostro territorio, come i formaggi, il miele, vino, grappe e genepy, ma anche le farine e i biscotti.

In occasione della prima edizione di questa iniziativa partirà anche il Concorso “Susa Fiorita” organizzato dall’Associazione Pro Susa in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Le abitazioni, i balconi e le composizioni più belle durante l’estate contribuiranno a rendere Susa ancor più bella e saranno dunque premiate.

© Riproduzione riservata