Numerosa partecipazione, tra attivisti e cittadini, tutti in mascherina, sabato 5 settembre alle 17.30 in piazza del Sole, all’incontro, “un evento informativo e non una manifestazione No Tav”, è stato ribadito, con i tecnici della commissione per la Torino-Lione dell’Unione Montana bassa valle, Luca Giunti e Alberto Poggio.

La notizia clamorosa, che interessa il territorio comunale della città di Adelaide, riportata dai tecnici, riguarda la concreta possibilità, data per imminente ma ancora legata ad un’ipotesi, che nella piana a valle dell’abitato possa trovare spazio un grande deposito di smarino derivante dallo scavo del tunnel di base Saint Jean de Maurienne-Susa-Bussoleno che dovrebbe partire a Chiomonte nel 2023.

Ampio servizio su La Valsusa del 10 settembre.

Giorgio Brezzo

© Riproduzione riservata