La Fondazione promozione sociale onlus rivolge un appello ai parenti di anziani malati non autosufficienti deceduti a causa del Coronavirus nelle Rsa, per costituire insieme un “Comitato parenti vittime delle Rsa”.

“La Fondazione ha già aiutato molti parenti a presentare esposti ai Nas e alla Procura della Repubblica e siamo disponibili a fornire consulenza gratuita ad altri interessati per chiedere giustizia per i propri cari. Ma questo non è sufficiente — dice Maria Grazia Breda, presidente Fondazione promozione sociale onlus — Per mantenere viva l’attenzione, serve un Comitato parenti vittime delle Rsa, che faccia sentire la sua voce per spronare la magistratura ad andare a fondo e per incidere sulle decisioni future del Parlamento, del Governo e delle Regioni.
Ad esempio perché siano garantiti assegni di cura ai malati non autosufficienti, quando possono essere curati al domicilio, senza impoverire i loro familiari; perché sia aumentato – senza ripercussioni economiche sugli utenti – il personale sanitario e socio-sanitario nelle Rsa, che non sono “case di riposo”, ma strutture sanitarie in sui sono degenti anziani con pluripatologie con necessità quotidiane di cure mediche”.

Il “Comitato parenti vittime delle Rsa” ha sede ha Torino, in via Artisti 36, ma può operare in tutta Italia.

Informazioni via mail a: info@fondazionepromozionesociale.it , o per telefono allo 011- 8124469.

http://www.fondazionepromozionesociale.it/Coronavirus2020/Scrivici.htm

© Riproduzione riservata