È trascorso un anno dagli incendi che nell’ottobre scorso devastarono le montagne valsusine e, più lontano, quelle al confine tra Cumiana e Giaveno. Oltre duemila ettari di boschi in fumo sul versante sinistra della Dora, da Mompantero (con il coinvolgimento delle frazioni di Venaus e Novalesa) a Bussoleno, Chianocco, Caprie e Rubiana. Case evacuate, cittadini in fuga, l’immagine drammatica del Rocciamelone in fiamme, danni alla fauna e alla flora. Ancora oggi, lo scenario più desolante rimane quello della pineta di Pampalù.

La Valsusa dedicherà ampio spazio agli incendi e alle sue conseguenze, oggi, con un speciale in uscita giovedì 25 ottobre.

© Riproduzione riservata