Da martedì 8 dicembre sono tornati i presepi lungo le vie di Venaus. Nessun concorso, nessuna iniziativa come quelle che, negli anni precedenti, erano riuscite a coinvolgere migliaia di persone.

L’itinerario gastronomico “presepi da gustare” lungo le vie e le borgate del paese nel 2020 è solo un bel ricordo. Già, perché l’emergenza Covid-19, la necessità di evitare assembramenti e di prevenire il contagio ha bloccato, almeno per quest’anno, ogni manifestazione natalizia.

Ma al presepe no, proprio non si può rinunciare. E allora, come è avvenuto negli anni precedenti, le famiglie e gli abitanti di Venaus si sono date da fare, hanno lavorato per giornate intere riuscendo a riprodurre in più di dieci angoli caratteristici del paese e delle borgate, le più svariate e colorate interpretazioni della Natività.

Servizio su La Valsusa del 17 dicembre.

Bruno Andolfatto

© Riproduzione riservata