In vista della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare del 5 febbraio, a due anni dall’attivazione del progetto “Resto…mangia!“, l’assessorato all’Ambiente del Comune di Avigliana annuncia un’ulteriore evoluzione del progetto.

Resto…mangia plus!” prevede infatti il recupero dell’invenduto non soltanto dal mercato di piazza del Popolo, ma anche da negozi alimentari, bar e ristoranti aviglianesi durante tutta la settimana, attraverso un bus a pedali (Cyclebus) che sarà consegnato alla nostra Città a fine febbraio.

Il nuovo progetto di lotta allo spreco alimentare è reso possibile grazie a un bando indetto dalla Fondazione Time 2, che ha messo a disposizione di Fiab-Bici & dintorni un finanziamento di 23mila euro con cui attivare anche due tirocini.

Il progetto aiuterà le famiglie aviglianesi, individuate dal Conisa, che presentano un bisogno sociale (povertà economica, emarginazione, carenza di reti, perdita di obiettivi) ma anche capacità e talenti utilizzabili dalla comunità locale. Attraverso la raccolta del cibo non somministrato da ristoranti, bar e negozi alimentari, si metteranno queste famiglie in rete con gli esercenti che condividano la cultura dell’economia circolare.

«Come nel progetto “Resto…mangia!” sempre attivo al mercato – spiega l’assessora all’Ambiente Fiorenza Arisio –, la cittadinanza, se lo vorrà, sarà chiamata a fare la sua parte non solo con la spesa solidale al mercato settimanale, ma anche lasciando il “caffè sospeso” (che a seconda degli esercizi coinvolti potrà anche essere qualcosa di diverso dal semplice caffè). Se nei prossimi mesi vedrete quindi girare per Avigliana un bus a pedali non stupitevi: vorrà dire che saremo riusciti a dare finalmente gambe anche a questo nuovo progetto antispreco».

© Riproduzione riservata