A partire da martedì 1° dicembre l’incarico di direttore amministrativo dell’Asl To3 sarà ricoperto da Ada Chiadò, già direttore amministrativo dell’Asl To4. La nomina verrà effettuata nella giornata di oggi, lunedì 23 novembre, dal direttore generale Flavio Boraso.

Classe 1965, laureata in Giurisprudenza e con una lunga e qualificata esperienza come dirigente amministrativo nell’ambito della sanità, Chiadò è attualmente direttore della struttura Programmazione strategica e Sviluppo risorse dell’Asl To4, azienda nella quale lavora da oltre 20 anni (inizialmente ancora nell’ambito dell’Asl 9 di Ivrea).

È stata direttore amministrativo dal maggio 2015 fino a poche settimane fa e prima, dal 1997, dirigente e quindi direttore della struttura Organizzazione e Sviluppo Risorse Umane. In precedenza aveva prestato servizio nell’ex Asl 4 di Torino.

All’interno dell’Asl To3 subentrerà all’attuale direttore amministrativo Lorella Daghero, che dal 1° dicembre andrà a ricoprire il medesimo ruolo presso l’Asl di Asti. Nella stessa data lascerà l’azienda sanitaria anche Mauro Occhi, il direttore del Distretto Val Susa – Val Sangone, sempre verso l’Asl di Asti dove sarà direttore sanitario. Il direttore sanitario dell’Asl To3 continuerà invece a essere Davide Minniti.

Queste nomine, condivise e concordate dai direttori generali delle aziende sanitarie coinvolte, rientrano nell’ambito del passaggio di consegne già deliberato nei giorni scorsi dalla Regione Piemonte: dal 1° gennaio 2021 l’attuale direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso dirigerà l’Asl di Asti. Al suo posto in Asl To3 arriverà invece Franca Dall’Occo, attuale direttore amministrativo dell’azienda ospedaliero-universitaria di Novara.

“Ringrazio sinceramente la dottoressa Daghero e il dottor Occhi per l’ottimo lavoro svolto in questi anni, il loro contributo nei risultati ottenuti dall’azienda sanitaria è stato importante – sottolinea il direttore generale dell’Asl To3, Flavio Boraso -. Sono felice di ritrovare entrambi nella prossima esperienza all’Asl di Asti. Do il mio benvenuto alla dottoressa Chiadò, di cui ho già potuto apprezzare le grandi qualità umane e professionali nel mio precedente incarico all’Asl To4”.

© Riproduzione riservata